Spesso, i bambini vivono senza adulti perché non c'è nessuno che si trasferisca a vivere con loro dopo la morte dei genitori. In molti casi, i bambini non vogliono separarsi dai fratelli e dalle sorelle, e cercano quindi di continuare a sopravvivere insieme. Nessuno li sorveglia, e sono vulnerabili. Molti abbandonano la scuola e sono costretti a svolgere lavori pericolosi e in cui sono sfruttati per la sopravvivenza.

È in calo anche il numero di parenti disponibili per ciascun individuo. Inoltre, l'AIDS e i conflitti armati costituiscono un carico eccessivo per i sistemi sociali, e il governo non ha le risorse per prendersi cura adeguatamente del numero sempre crescente di bambini orfani.

Per i bambini che partecipano al nostro programma, la famiglia sono i fratelli e le sorelle, e le persone che danno assistenza nel nostro programma.

Molti fratelli e sorelle vivono in case affiancate, in una disposizione a complesso. Altri vivono nella casa che prima dividevano con i genitori. I nostri collaboratori, amorevoli e devoti, forniscono un supporto psicosociale, svolgono visite a casa di routine, si accertano che i bambini frequentino la scuola, li aiutano con i compiti, danno loro accesso alle cure sanitarie, alle prescrizioni e alle medicine e forniscono alimenti, pasti e supporto nutrizionale.

L'Associazione Umanitaria Per i Bambini di Tutto il Mondo - ONLUS fornisce inoltre beni essenziali, come le uniformi e i materiali scolastici, come libri, matite e altro. I bambini possono inoltre venire al centro principale prima che inizi la scuola per prendere un tè e fare colazione, e possono ritornare dopo la scuola per ricevere un aiuto per lo studio o un sostegno aggiuntivo.

Olinda Mugabe, direttore esecutivo del programma, sa che cosa vuol dire venire da una famiglia povera. "Conosco la sofferenza", racconta, ricordando le sue umili origini in una famiglia con dodici bambini nella provincia di Gaza, in Mozambico.

Da bambina è stata costretta a lasciare la scuola e ad aiutare la famiglia vendendo noci di acagiù. Un insegnante locale le ha offerto di pagarla, se il padre l'avesse autorizzata a ritornare a scuola. È quindi riuscita a terminare la sia istruzione in Mozambico, e infine si è recata a Londra per studiare da infermiera.

"Sono l'Olinda di oggi perché qualcuno mi ha aiutato. Qualcuno mi ha sostenuto", racconta. "Quando sono ritornata in Mozambico, mi è stato chiaro che occorreva fare qualcosa per tutti i bambini della comunità che avevano perso la mamma. Avevo il cuore gonfio di tristezza, perché vi erano tanti bambini sofferenti."

Costruire una casa per una famiglia di fratelli e sorelle costa circa 7.000 dollari USA. Stiamo inoltre costruendo un nuovo centro per il programma di Maputo, in Mozambico.

Per la prima volta il programma sarà in grado di accogliere quarantotto orfani che abitano presso la sede a tempo pieno. "I nostri donatori devono sapere che asciugano le lacrime. Grazie al loro contributo, facciamo sorridere di nuovo i bambini", conclude Olinda.

Alcuni programmi descritti su questo sito web sono basati su donazioni, potrebbero non essere perpetui e potrebbero non fare più parte del budget attuale di finanziamento dell’Associazione Umanitaria Per i Bambini di Tutto il Mondo - ONLUS. Se è interessato a ricevere informazioni su come sostenere un programma specifico, La preghiamo di mettersi in contatto con la sede più vicina dell’Associazione Umanitaria Per i Bambini di Tutto il Mondo - ONLUS.

×

Messaggio

Per garantire un funzionamento corretto, la valutazione e il miglioramento di questo sito, dobbiamo installare dei piccoli file (detti cookies) sul Suo computer. Più del 90% dei siti web installa dei cookies. Tuttavia, in molti paesi la legge richiede di ottenere l’autorizzazione dell’utente. Che cosa ne dice?

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.